Pelargoni botanici e ibridi primari

I gerani che conosciamo e curiamo sui nostri balconi sono varietà coltivate (o cultivar) appartenenti al genere Pelargonium. In natura, però, i gerani dei nostri balconi non esistono. Essi sono frutto di una lunghissima, intricata e spesso misteriosa serie di incroci, selezioni, ibridazioni operate nei secoli dall’uomo. Spesso da appassionati e collezionisti, più di recente da ibridatori professionisti.
A causa di questa continua ricerca di nuove forme, di colori più appariscenti o combinati in modo insolito, ci capita di dimenticare i Pelargonium “veri”, cioè quelle specie esistenti in natura e che spesso sono tra i progenitori dei nostri gerani. Ne esistono centinaia, e molte di queste sono piante bellissime, rustiche, profumate… Se non ci facessimo vincere dalla pigrizia e dalla facilità delle mode, appassionati, giardinieri e vivaisti potremmo facilmente imparare ad usare queste piante con effetti inaspettati.
Sono quindi piante che vanno riscoperte e che meritano rispetto, per questo quando le nominiamo usiamo sempre le buone maniere: prima il nome del genere, Pelargonium, poi quello della specie, per esempio graveolens, infine il nome di chi le ha descritte, per esempio L’Heritier.

Visualizzazione di tutti i 83 risultati