Quali sono i gelsomini resistenti al freddo?

Scopriamo insieme quali sono i gelsomini che resistono alle basse temperature.

Quando le temperature cominciano ad abbassarsi, alcune delle piante del nostro giardino o del balcone cominciano a ingiallirsi, perdere le foglie, per poi andare in riposo durante tutto l’inverno. I pollici verdi più esperti sanno bene quale, tra le loro coltivazioni, sopravviverà al freddo e quale invece no per via del suo carattere annuale.

Quando i nostri clienti acquistano i gelsomini, ci chiedono se la pianta che stanno acquistando sia adatta o meno alle temperature del luogo in cui si coltiverà. Soprattutto chi abita nelle regioni più a nord d’Italia non può fare a meno di pensare: questo gelsomino resisterà al freddo?

Risponderemo finalmente a questa domanda con una lista di gelsomini che resistono molto bene alle basse temperature, persino a decine di gradi sotto lo zero, in modo che nessuno debba rinunciare a possedere un esemplare di Jasminum anche nelle condizioni di coltivazione più severe.

Lista completa dei gelsomini resistenti al freddo.

Ecco la lista completa dei gelsomini resistenti al freddo! Questa lista si basa non solo sulla nostra esperienza di vivaisti e coltivatori di gelsomini, ma anche sulle numerose testimonianze che i nostri clienti ci forniscono dalle diverse zone d’Italia e d’Europa.

I gelsomini profumati che resistono al freddo

Jasminum azoricum

È uno dei gelsomini più conosciuti e diffusi in tutta Italia per via appunto della sua buona resistenza alle basse temperature, fino a -17 °C circa. Si tratta di un bel rampicante sempreverde che può raggiungere dimensioni molto grandi. Ottimo il suo profumo.

Jasminum multipartitum

Non solo questo gelsomino può resistere a basse temperature fino a -15 °C, ma ha anche dei bellissimi fiori grandi e profumati, che sbocciano in primavera. I boccioli ancora chiusi, invece, sono di colore rosa. È un gelsomino sempreverde dal fogliame scuro e molto fitto, questo lo rende interessante anche quando non è in fiore.

Jasminum odoratissimum

Piccolo cespuglio sempreverde che resiste al freddo, fino a -15 °C. I suoi piccoli fiori gialli sono appunto profumati, come indica il suo nome.

I gelsomini gialli, i più rustici e resistenti alle basse temperature

Jasminum floridum

Jasminum fruticans

Jasminum humile

Jasminum humile ‘Revolutum’

Jasminum nudiflorum

Jasminum parkeri

Tutti questi gelsomini resistono molto bene all’inverno e alle gelate, anche fino a -20°C. Alcuni di essi, come J. humile, preferiscono persino terreni aridi. J. nudiflorum (detto anche gelsomino di San Giuseppe) si differenzia dagli altri per via della sua fioritura: sui rami ancora spogli infatti, a inizio primavera, compaiono prima i fiori e dopo le foglie. Per gli amanti del giardino “al naturale”, consigliamo J. humile ‘Revolutum’, che perde i suoi fiori prima che secchino, formando attorno a sé uno splendido tappeto giallo oro.

I gelsomini officinali, sorprendentemente resistenti al freddo

Jasminum officinale

Jasminum officinale ‘Clotted Cream’

Jasminum officinale ‘Fiona Sunrise’

Jasminum officinale ‘Inverleith’

Molti restano sempre sorpresi alla notizia che persino gli apparentemente delicati gelsomini officinali sono in realtà tra i più resistenti alle basse temperature, fino a -18 °C. Sono tutti profumati e tutti di colore bianco, tranne J. officinale ‘Clotted Cream’, i cui fiori hanno un delicato color crema. Molto particolare è J. officinale ‘Fiona Sunrise’ per via delle sue foglie, di color giallo oro e quindi molto decorative.

I gelsomini resistenti al freddo di colore rosa

Jasminum beesianum

Jasminum x stephanense

Forse poco conosciuti, ma sicuramente molto particolari, questi gelsomini possono resistere a temperature fino a -20 °C. J. beesianum ha dei piccoli fiori color magenta, quelli di J. stephanense invece sono rosa chiaro e profumano.

I gelsomini resistenti al freddo che fioriscono in inverno

Jasminum mesnyi

I fiori gialli e molto grandi, in alcune zone d’Italia più miti, sbocciano da novembre fino alla primavera. J. mesnyi è il famoso “primulinum” per via appunto della sua fioritura anticipata rispetto agli altri gelsomini. Può resistere fino ai -20 °C.

Jasminum kedahense

Questo è il gelsomino che resiste meno alle basse temperature, rispetto agli altri di questa categoria (min. 0 °C), tuttavia vogliamo segnalarlo per via della sua splendida fioritura invernale, che va da dicembre a febbraio. Impossibile non notare i suoi grandi fiori bianchi, che sembrano quasi delle stelle a più punte, nel giardino d’inverno.

Vuoi ricevere i gelsomini resistenti al freddo?

Sul nostro catalogo online trovi tutti i gelsomini di questa lista! In offerta anche una collezione di gelsomini resistenti al freddo.